Tag: libri sul cibo

Luigi Veronelli. La vita è troppo corta per bere vini cattivi

E tanto si va a finire sempre li (e noi ci finiamo l’anno) o comunque siamo costretti a passarci. Se si parla di cucina non è possibile non citare ogni tanto Veronelli perché è stato uno di quei soggetti che ha rivoluzionato la cultura gastronomica italiana.

E anche qui non è la prima volta che viene citato.

Per chi non avesse voglia di trovare tutti gli scritti di Veronelli, io non ce l’ho, c’è questo volume. Bene, leggete questo e da qui cominciate a scegliere cosa leggere, cosa v’interessa e cosa no di quanto scritto da questo brav’uomo. Tutto come avrebbe fatto lui (?), mi raccomando, in rigoroso ordine alfabetico.

E per sua stessa ammissione, e per quello che dicono i suoi biografi, Veronelli ha sempre avuto un debito di formazione con Luigi Carnacina, uomo d’hotel, e uno tra i più importanti studiosi dell’evoluzione della gastronomia italiana della prima metà del novecento e attento tutore della tradizione nostrana. (altro…)

Tag:, , , , , , ,

Il dilemma dell’onnivoro

Prima di iniziare a scrivere questo libro, non avevo mai riflettuto sulla provenienza dei miei pasti, né mi preoccupavo troppo di quello che avrei o non avrei dovuto mangiare. Il cibo arrivava dal supermercato e, per mangiarlo, bastava che fosse buono” e, aggiungo io, bastava che fosse li.

Il libro di Pollan è molto interessante se non altro per la varietà di esperienze che presenta. La prima di sicuro impatto le altre molto significative.

È una sorta di regressione, un andare indietro partendo da modelli industriali fino all’uomo (inteso come essere umano) cacciatore – raccoglitore.

L’analisi che viene fuori é intensa ed evidenzia come la delega e il non voler sapere siano, in fondo, gli strumenti che utilizziamo per avere la coscienza pulita e continuare con il nostro stile di vita. In questo caso il nostro stile alimentare. (altro…)

Tag:, , , ,

Il grande dizionario di cucina

Considerate anche voi il Conte di Montecristo uno dei libri più belli che siano mai stati scritti? E anche voi da bambini vi siete immedesimati in almeno uno dei Tre moschettieri?

Ecco lo stesso scrivere, lo stesso ritmo e l’identica capacità di essere istrionico che compare in alcuni dei personaggi di Dumas compare anche qui.

I due volumi, con cofanetto, stampati da Sellerio nel classico formato (bellissimo) sono un tesoro. Hanno il pregio di essere un compendio praticamente completo della cucina (soprattutto legata alla Francia e alle sue colonie) di metà ‘800 che spazia però nell’intera gastronomia mondiale. (altro…)

Tag:, , , , , , ,

Street food. Il cibo di strada migliore del mondo

Il cibo da strada è qualcosa di cui, in molte parti della nostra penisola, si è perso memoria. Le uniche cose che si possono trovare con una certa sicurezza, purtroppo, sono le solite pizzette al taglio standardizzate, hot dog fradici, hamburger rattrappiti, patatine fritte unte e bisunte, kebab gemelli che vivono in locali diversi.

Rarissimi, nella mia zona, sono diventati i lambredottari, i trippai. Introvabili gli altri che, inoltre, non saprei cosa possano vendere. Ma questa è una mia mancanza.

Girando il mondo però ci si accorge che il cibo da strada è qualcosa di vivo, di variegato e di estrema piacevolezza. (altro…)

Tag:, , ,

Buono da mangiare. Enigmi del gusto e consuetudini alimentari

Capita, quando parlo di cibo viaggi e cibo con qualcuno, che mi chiedano se ho mangiato qualcosa che loro reputano schifoso. Alla mia risposta affermativa cominciano a chiedere con quale coraggio abbia potuto. In realtà non ho mangiato cose realmente schifose, ma strane si. Giuro che non mento mai, gli insetti non li ho mangiati e non mi fingo un onnivoro vero.

Ma perché per qualcuno reputa gli insetti come qualcosa di delizioso? Perché alcuni non mangiano vacche e altri non toccano il maiale? E se i cani e gatti voi non li trovate deliziosi vi spiega perché.

Non è un libro facile e soprattutto nei primi capitoli ho trovato una certa difficoltà ad andare avanti. Ma se scavallate i primi poi il viaggio è in discesa anche se in certi casi è necessario da parte nostra uno sforzo. (altro…)

Tag:, , , , , , ,

Pane e pace

Pascale scrive bene, scorre tutto e scorre veloce. Come lui stesso ammette il suo mestiere è la scrittura ed usa parole importanti: “… per mestiere mi occupo di parole, le mie e quelle degli altri, e cerco di fornire a queste un ordine, una struttura, una forma, un senso.

Tratta argomenti delicati e, come in altri libri presentati in questo blog, mette in relazione la nostra frequente paura del progresso per quanto riguarda il cibo.

Traduce così documenti e ricerche che per molti, me compreso, sarebbero di difficile digestione applicando uno stile narrativo agile e familiare. (altro…)

Tag:, , , , , , ,

La grammatica dei sapori. E delle loro infinite combinazioni

Ho in casa asparagi e arachidi e vengono amici a cena, posso pensare di ricavarne qualcosa? E a questi pompelmi e questi frutti di mare che succede se cerco di abbinarli?

Se più di una volta vi siete chiesti come fare per non offrire agli ospiti le solite cose o almeno per far provare loro qualche abbinamento insolito questo è il libro che fa per voi.

Potrete trovare moltissime combinazioni tutte sperimentali con tranquillità e da persone di qualunque livello di esperienza ai fornelli. Nell’infinità di quelle possibili si autolimita e segnala soltanto 5000 possibili combinazioni. (altro…)

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

L’uovo alla kok

Il libro di Buzzi è un piccolo capolavoro che riesce a dare importanza ad entrambi gli elementi costitutivi: una scrittura più che ottima ed una serie di riflessioni sulla cucina di elevato spessore. I racconti si alternano alle illustrazioni di Saul Steinberg uno dei più importanti disegnatori del ventesimo secolo.

Del resto anche il sottotitolo dice molto del volume che abbiamo tra le mani: Ricette, curiosità, segreti di alta e bassa cucina, dall’insalata all’acqua, alla pastina in brodo della pensione, da Apicio a Michel Guérard, da Alexandre Dumas a Carlo Emilio Gadda, dal curato di Bregnier a san Nicolao della Flüe. (altro…)

Tag:, , , , ,