Inaugurazione di un nuovo ristorante

Sono stato invitato all’inaugurazione di un nuovo resort con ristorante.

Conoscendo lo chef immagino come possa essere l’ambiente e anche la cucina, intesa come cibo e non come ambiente, e sono preoccupato. Ma parto con un sacco di pregiudizi lo ammetto.

Arrivo dopo un po’ di macchina, il luogo è ameno e comunque vicino a strade di comunicazione che rendono l’arrivo abbastanza tranquillo anche se un poco lungo. È vicino al crocevia tra località interessanti e che attraggono turisti e gode di una visto splendida su una delle vallate più selvagge della zona. Selvaggia anche se punteggiata di paesi e case sparse.

L’opera della coppia del nord che ha ristrutturato tutto emana la loro idea, si sente e si vede il progetto che sta dietro, una ben precisa visione del turismo di fascia alta e la piacevole incursione nell’arte con un accavallarsi di tradizione e modernità di ottimo gusto e, nonostante le tante cose, leggerezza.

Inaugurazione di nuovo ristorante

Pare un misto elegantissimo tra arredamenti anni 50 e arte dei primi del ‘900 inserito in questo contesto agricolo che d’improvviso diventa signorile.

All’inaugurazione moltissimi soggetti influenti della zona e oltre, amici dello chef e degli aiutanti. Produttori di rilievo della zona si uniscono a soggetti del settore saliti alla ribalta nazionale, in certi casi senza che se ne capisca il motivo se non una spiccata capacità a sapersi vendere, in questo modo è possibile assaggiare una varietà molto ampia di proposte (anche in termini di qualità).

Se dovessi dirvi di andare li per il posto quindi vi direi di partire subito e di godervi la piscina e l’orto degli aromi, di liberare i bambini nel parco giochi e rilassarvi. Se non avete bambini correte in camera e date soddisfazione ai vostri sensi su quei letti bellissimi.

E il cibo? Non so che dirvi, anzi lo so ma preferisco aspettare. Il ristorante ha aperto il giorno dopo e ancora non sono stato. Se la proposta è in line con quanto lo chef ha mostrato di saper fare durante l’inaugurazione bè… però se eri li lo chef già lo conoscevi, direte voi. Certo che si e allora… bé.

, ,
Articolo precedente
Riso come fosse fritto (al pesce)
Articolo successivo
La scienza della carne

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu