Risotto al gin, blu e caprino

Diciamo così, a me il gin non piace troppo (e l’ho già detto) ma mi attira. È un po’ la mia innata attrazione per quanto mi respinge. Sempre avuta.

Perché non sono io che tengo lontano il gin, è lui che in qualche modo fugge da me. Comunque ne avevo una bottiglia in casa. Un ottimo Monkey 47 dalle note amarognole e fortemente erbacee (comprato per imitare Romito).

Era un poco che mi frullava nella testa questa idea e forse non è stato il periodo più opportuno; sarebbe stato meglio un poco più di freddo fuori. Comunque il piatto è venuto fuori molto interessante e ha riscosso un buon successo tra i commensali.

C’è da dire perché erborino e perché il formaggio di capra. Il primo per le sue note sapide e intense che andassero a sostenere il gin, il secondo per l’acidità e la pulizia della bocca. Almeno così era nella mia testa.

  • 240 grammi di riso carnali o vialone nano
  • 1 cipolla bianca (io ce l’avevo solo rossa e nella foto si vede mannaggia)
  • 1 bicchiere di gin (in questo caso il Monkey 47)
  • 3 cucchiai di formaggio blu (ho utilizzato in questo caso il Blu di Corzano e Paterno)
  • 2 cucchiai di caprino fresco (quello da poco della grande distribuzione)
  • 1 noce di burro
  • pepe
  • sale

Tagliare finemente la cipolla e tostarla con la noce di burro.

Aggiungere il riso e tostare a fuoco leggero per non far prendere colore alla cipolla.

Quando il riso comincia a cantare alzare il fuoco e sfumare con più della metà del gin. Far evaporare e portare a cottura con acqua bollente e salata leggermente aggiungendo quasi tutto il formaggio erborinato a due minuti dalla cottura.

A fuoco spento aggiungere un cucchiaio o due di gin fiammeggiato e mantecare con i formaggi rimasti e con un pizzico di pepe.

E il resto del gin? Mischiatelo a dell’ottima acqua tonica ghiacciata

, , , , , , , , ,
Articolo precedente
Cocotte (asparagi e prosciutto)
Articolo successivo
Spaghetti cipolle e acciughe

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu