Rendere leggero l’aglio

Questo è un appunto, nulla di che, ma spesso mi capita di utilizzare l’aglio. Mi piace da morire, ci piace da morire a tutti in casa.

Nel periodo di olio nuovo le bruschette fioccano come le multe nei centri storici.

Il mio record lo stabilì da ragazzo quando, assieme ad altri due amici ci finimmo un capo d’aglio a testa a forza di far bruschette. Ma eravamo giovani.

In alcune ricette l’aglio è necessario e va bene in ogni modo, in altre abbiamo bisogno del profumo soltanto e non vogliamo altre complicazioni.

Rendere leggero l'aglio

https://pixabay.com/it/aglio-spezie-aroma-sapore-cibo-1808/

Per ottenere questi risultati agite così:

  • Pulire l’aglio ed eliminate tutte le pellicole.
  • Metterlo in una piccola pentola e ricoprirlo di latte freddo ed un pizzico di sale.
  • Accendere il fuoco e far spiccare il bollore. Spegnere subito e scolarlo.
  • Ripetere l’operazione per 3 volte cambiando sempre latte.

L’aglio che otterrete avrà tutte le caratteristiche che deve avere ma sarà morbido, dolce e profumato senza invadere (ma dipende da quanto ne userete) e senza riproporsi.

Se volete potete usare dell’acqua salata al posto del latte.

, , , ,
Articolo precedente
Il gusto ritrovato
Articolo successivo
Storie di grandi chef: Davide Oldani

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu