Frittata al forno (alla spagnola)

Ispanica perché? Mi sembro uno di quei “colleghi” di oltremanica e oltreoceano che chiamano “all’italiana” qualcosa perché c’è basilico o pomodoro.

Allora, in questa gara al ribasso che è l’internazionalizzazione delle ricette mi prendo anche io lo stesso diritto di essere – citando Gaber – così coglione.

E per me ispanico è qualunque cosa contenga patate e cipolle mischiato con uova. Ma questa cosa l’avevo già detta? E allora perché non alla bolognese che c’è la mortadella?

Mia moglie mi diceva da un po’ di tempo di farle la frittata in forno come le faceva sua nonna e io che sono un animo sensibile le ho promesso che l’avrei fatto. L’unico problema è che non avevo la minima idea di come facesse sua nonna.

Frittata al forno (alla spagnola)

  • 5 uova
  • 2 cipolle medio/grandi
  • 2 patate medio/grandi
  • 200 grammi di mortadella
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio d’oliva
  • pane grattugiato (io l’ho usato integrale)
  • sale e pepe

Tagliare finemente la cipolla e metterla ad appassire in padella con l’olio.

Nel frattempo bollire cubetti patate di 1 centimetro di lato in abbondante acqua salata. Cuocerle fin quando son cotte ma ancora consistenti.

Scolarle bene e metterle con le cipolle a fuoco alto per farle insaporire regolandole di sale e pepe.

Spegnere e aggiungere la mortadella tagliata piccola in pezzi irregolari.

Far raffreddare un poco e intanto ungere uno stampo per plumcake e cospargerlo di pane grattugiato eliminando l’eccesso.

Sbattere le uova con poco sale e aggiungerle a patate ecc.

Rovesciare nello stampo e con qualche colpo sul piano di lavoro rendere piatto e senza bolle d’aria. Coprire con della carta argentata forata.

Infornare così per i primi 20 minuti a 180 gradi, poi abbassare a 150 e proseguire scoperti fino alla consistenza voluta.

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *