Al piano di sopra del mercato centrale di Firenze c’è un banchetto che fa i panini con le fettine impanate.

Ci siamo stati due o tre mesi fa e mentre mia moglie si è gettata su una di queste zuppe e i bambini su panino col würstel e le patatine fritte (poi a casa li ho puniti) io ho aggredito il panino detto sopra accompagnato ad una berretta da poco ma necessaria.

Così ho deciso di rifarle e di metterci insieme un bel purè di patate giusto per festeggiare l’Agosto appena arrivato.

Cena quindi, tutte le finestre aperte a far riscontro, molta birra e molta fame. I bambini sono stati molto felici di questa ciccia e noi grandi pure.

La morte loro è la baguette e la senape. Nell’ordine: pane, senape, carne, cipolline verdi crude, giardiniera (al limite cetriolini), senape, pane. A parte il purè.

Fettine al verde

  • carne tagliata poco più spessa del carpaccio
  • 10 cucchiai di pane grattugiato
  • 1 pugnetto di prezzemolo (abbondante)
  • 1 pugnetto di basilico
  • 2 foglie di salvia
  •  15 aghi di rosmarino
  • giallo di mezzo limone
  • aglio
  • 1 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Mettere tutte le parti verdi, il limone e l’aglio in quantità a voi confacente nel bicchiere del frullatore ad immersione assieme all’olio.

Frullare tutto abbondantemente e a lungo (3 o 4 minuti) e con quell’olio passato al colino fine bagnate il pane grattugiato. Sale e pepe non ve lo dico nemmeno.

Dovrete ottenere un pane verde e abbastanza unto ma che non cola olio. L’olio vi avanzerà, potete utilizzarlo per condire della pasta o del riso.

Impanate le fettine e cuocetele come preferite, alla griglia oppure in padella con altro (poco) olio.

Poi dentro al pane se potete come vi ho detto sopra.

, , , ,
Articolo precedente
Bruschetta con il cavolo nero
Articolo successivo
Riso e verdure

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu