Risotto all’aringa e cipollotti

Sostanzialmente si tratta di ripetere la ricetta del post precedente.

Però bisogna fare attenzione perché le proprietà alchemiche del fuoco concentrano i sapori e il sale rischiando di rendere quanto di piacevole può essere in un ammasso fumigato e salato che vi costringerà a dissetarvi con litri e litri di birra.

Non necessariamente è un male ma per bere litri di birra non servono scuse e berla assieme a qualcosa che ci piace e che ci fa salivare abbondantemente è ancora più piacevole. E la prima volta che li ho fatti è successo proprio questo.

Quindi l’ingrediente principale del piatto deve essere l’attenzione e la capacità di seguirlo in ogni momento. Tre fuochi accesi sono necessari quindi regolatevi se dovete preparare altro per la vostra cena.

  • 200 grammi di riso carnaroli
  • 4 cipollotti bianchi
  • mezzo litro del latte in cui avete tenuto a bagno per 24 ore le aringhe
  • 50 grammi di burro
  • acqua
  • pepe
  • 1 piccolo limone non trattato

Pulite i cipollotti e tritateli a piccole rondelle ricordandovi di utilizzare anche il verde. Il verde tagliato sottilmente di due cipollotti tenetelo da parte per finire la ricetta.

Metteteli a stufare assieme al burro.

Nel frattempo avrete messo due pentolini a bollire, il primo con il latte ed il secondo con acqua non salata.

Tostate il riso nei cipollotti e quando sarà ben caldo e lucido aggiungete metà del latte.

Portate a cottura con l’acqua non salata regolandovi comunque con i due liquidi per avere un risotto cremoso, saporito e lievemente affumicato.

Un minuto prima di spegnere il fuoco aggiungete il verde dei cipollotti.

Prima di servire aggiungete la scorza grattugiata del limone e qualche goccia del suo succo.

, , ,
Articolo precedente
Aringa e cipollotti o meglio: Cipollotti e Aringa
Articolo successivo
Biscotti al burro di arachidi

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu