Pane, avocado e acciughe

Mi si confondono in bocca i sapori eppure son ben distanti tra loro.

Se devo essere onesto questi avocado mi paio spesso sopravvalutati ma è un male mio che me lo faccio sempre propinare sotto forma di guacamole. Che palle.

Eppure è burroso e velluta la bocca in maniera sottile. È burro vegetale e mi ci volevano gli spagnoli per farmelo assaggiare così, quasi al naturale, accanto ad un vasetto di acciughe italiane.

Adesso che l’ho provato posso dire che: l’avocado non serve solo per le maschere del viso, per il guacamole appunto, per tirare fuori il seme e metterlo sospeso dentro ad un bicchiere a germogliare e far piantine che penzolano sopra ai fornelli.

Pane, avocado e acciughe

  • 1 barattolo di acciughe buone, che abbiano la lisca e il sale
  • 1 avocado
  • sale
  • olio
  • succo di limone

Pulite il frutto e schiacciatelo in una grossa tazza con la forchetta aggiungendo pochissime gocce di limone, le poche che non lo faranno annerire.

Aggiungete una presa di sale e due cucchiai di olio e amalgamate velocemente.

Portate in tavola veloci e servita con le acciughe, che pulirete al momento scrollando il sale veloci e senza lavare, sopra a sottili fette di pane (abbrustolite o no va bene uguale)

Una raccomandazione: ogni tre o quattro parti di avocado schiacciato un filetto di acciuga.

, ,
Articolo precedente
Pasta con i pomodori al forno
Articolo successivo
Straccetti di pollo agli agrumi

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu