Tag: trattoria

Trattoria Verdiana (Montemerano, Manciano)

Provato a cena a settembre 2012

Si può andare a Montemerano senza fare visita a Caino? La risposta è no; ma per chi non ha voglia, o modo, di investire i soldi (meritatissimi) dalla Piccini, però vuole respirare l’odore di quella parte di Maremma, c’è una soluzione.

Le due cucine, Caino e trattoria Verdiana, stanno molto distanti. Ma del primo abbiamo parlato anche troppo (ma senza recensirlo) quindi dedichiamoci al secondo.

Sergio è il titolare della trattoria ed è un cacciatore. Purtroppo per noi ancora i tempi non sono maturi e quindi di cacciagione ne abbiamo trovata poca e  tutta cucinata nel segno della tradizione. Solo animali da pelo e nessuna piuma che io ci tenevo tanto.

Comunque non siamo rimasti delusi. Ogni piatto ha un suo perché, ogni accostamento è azzeccato nella sua linearità.

Abbiamo accompagnato il tutto con un Gevrey-Chambertin 2006 di David Duband residuo delizioso di una cantina vastissima saccheggiata dai sovietici nelle settimane passate. Le carte dei vini sono due, bianchi e rossi, con un’ottima selezione di vini italiani e locali ma sopratutto con pagine e pagine di francesi adatti sia a noi anime semplici che ai ricchi figli della perestrojka.

Quello che abbiamo assaggiato è un cucina rustica che pone attenzione comunque alla presentazione e al mantenimento dei sapori dei singoli ingredienti. Ma sapidità (mai eccessiva ma definiamola “Toscana”) e dimensioni delle porzioni la collocano a livello di Trattoria; grandissima Trattoria. I prezzi sono giusti sia per quello che riguarda il cibo che per i ricarichi dei vini.

Come omaggio di cucina una soffice Spuma di patate con salsicce sbriciolate. Degno del ristorante più a monte.

Questa è stata accompagnata dall’uscita dalla cucina di una schiacciata salata buonissima e bollente. Penso sia di rito e quindi che chiunque va se la trovi sporzionata davanti agli occhi sul suo tavolo. Chiedetela e richiedetela senza vergogna.

Abbiamo iniziato con una Terrina di cinghiale con salsa di arancio e confettura di sedano dove il suino selvatico perdeva i sui connotati aggressivi e preparava il di noi intestino a ricevere gli altri piacevoli alimenti. Forse una grana più rustica della carne avrebbe reso il tutto ancora più piacevole.

Dall’altra parte del tavolo arrivava La Maremma va in canoa un gustoso quadruplo assaggio di Acquacotta con uovo di quaglia, Panzanella, Zuppa di cipolle e Salsa dei crostini neri. Quest’ultima era di una bontà rara. Rarissima.

A seguire Tortelli ripieni di piccione con mosto d’uva e alloro con la giubba, tanta giubba (la pasta che circonda il ripieno si chiama giubba da noi), come è tipico di queste ex paludi. Piccione che ruggiva la sua presenza ammorbidito dal dolce mosto e reso persistente dal profumo di alloro.

Chi mi accompagnava aveva scelto Tortelli d’anatra con salsa ai porri e pistacchio. Anche qui l’anatra non si faceva desiderare. Lodevole il pistacchio e delicato il porro che accompagnava dolce ogni starnazzamento.

Un difetto per entrambi è decisamente l’eccesso di salse che giacevano a fine piatto abbondanti e lucide in attesa della scarpetta e l’utilizzare (almeno a me così è sembrato) la stessa salsa al porro come base, ma la sfoglia fine era cotta alla perfezione.

Per chiudere, soltanto per il mio stomaco capiente, Filetto d’agnello con pomodorini in forno al finocchio selvatico con un agnello essenziale e tenero e delle solanacee acide e saporite, profumatissime di finocchio e di arrostito a rendere la bocca pronta per un nuovo boccone. Se anche qui c’era un difetto è l’assenza di una parte grassa nell’agnello che ne trasportasse i profumi intensi e selvatici.

Trattoria Verdiana
Loc. Ponticello di Montemerano, 58014 Manciano Grosseto
0564 602609

[us_separator size=”small” show_line=”1″ line_width=”default”][us_gmaps marker_address=”Loc. Ponticello di Montemerano, 58014 Manciano Grosseto” marker_text=”JTNDaDYlM0VUcmF0dG9yaWElMjBWZXJkaWFuYSUzQyUyRmg2JTNFJTNDcCUzRUxvYy4lMjBQb250aWNlbGxvJTIwZGklMjBNb250ZW1lcmFubyUyQyUyMDU4MDE0JTIwTWFuY2lhbm8lMjBHcm9zc2V0byUzQyUyRnAlM0U=” show_infowindow=”1″ type=”hybrid” height=”500″ zoom=”14″ markers=”%5B%7B%7D%5D”]
Tag:, , , , ,

Piccola trattoria Guastini (Valiano di Montepulciano, Siena)

provato a pranzo ad aprile 2012

Se vi capita di passare per quella strada bellissima che da Cortona porta a Montepulciano, proprio prima della discesa che porta verso il paese del Nobile fermatevi a Valiano. Se fosse troppo presto per il pranzo o per la cena tornate a Cortona e fate ancora la strada o fermatevi a visitare (non so se la visita è libera) la cantina dove Antinori produce il Santa Cristina poi, quando è l’ora di mangiare, tornate a Valiano e fermatevi alla Piccola trattoria Guastini.

Il paese non è nulla di che, nel sito della trattoria avrete altre informazioni, ma quello che troverete da mangiare vi ripagherà del fatto di arrivare a Montepulciano o a Cortona a metà pomeriggio. E soprattutto dalla seconda il tramonto è bellissimo.

Il locale esiste da moltissimi anni ma quella di Emanuela, che sta in cucina, e Davide, in sala, è una gestione abbastanza recente. Dei due Emanuela sembra la più navigata nell’attività; Davide è gentilissimo ma pecca forse di un’eccessiva timidezza che a tratti può farlo sembrare leggermente imbranato. Nulla di serio certamente, ancora poco tempo e tutto scorrerà liscio come l’olio.

Il locale, come da foto, è proprio una trattoria. Curato e pulito da soddisfazione ad una quarantina di clienti. La vista fuori, di cui potete godere nei mesi estivi, guarda sulla valle del lago di Montepulciano. Tovagliette di carta, sedie in paglia e foto appese al muro fanno il resto. La cucina si vede da un’ampia apertura che guarda la sala. Da la non arriva nessun “Dinnn!!!” di forni a microonde che scaldano pietanze dimenticate da decenni nel frigo, tutto è espresso.

La cantina è discreta e punta prevalentemente sull’enologia locale, più sul versante senese che su quello aretino, con puntate su belle bottiglie nazionali (Vietti, Cavalleri ed altri), qualcosa dalla Francia. Il pane è prodotto da loro, sul tavolo pane bianco sciapo e alle noci.

Nell’ultima visita ho iniziato con degli ottimi crostini di pane tostato con fegatini, cipolle e mele sfumati al vinsanto. Dolce che si aggiunge a dolce smorzato dall’aroma di salvia, il forte che a volte hanno i fegatini (qui non si mettono a spurgare nel latte per tre giorni) tornava a tratti ed era piacevole, lunghi in bocca e mai noiosi.

Ho proseguito con dei ravioli di piccione con sugo di piccione e ginepro di cottura perfetta, non un ossicino nella farcia (che vuol dire attenzione maniacale più che dovuta visto il prezzo di quasi 15 euro), non una dominanza come temevo da parte del ginepro che aggiunto al sugo passava freschezza e persistenza. Unti quanto devono per risultare gustosi e non dare poi pesantezza sono tra i migliori tortelli di origine non vegetale mangiati ultimamente.

Per finire coniglio fritto e patate arrosto. Fritto asciuttissimo e cotto in maniera precisa dando ad ogni singolo pezzo (con l’osso come si deve che senza mi pare di essere in un fast food) il giusto grado di cottura. Dote impagabile per una carne che diventa asciutta per pochi secondi di distrazione. Il pane grattato donava indizi per farlo sembrare, a ragione, fatto con il pane avanzato e non quella miscela purulenta che si compra al supermercato. Le patate, a mio avviso leggermente troppo unte, cotte a dovere con tracce di bruciature leggerissime che davano loro realismo. Anche l’insalata verde era buona.

Merito anche di quello che dicono nel loro sito “…tutti i piatti vengono realizzati partendo dalla materia prima che ha per lo più origine locale e che viene direttamente ed esclusivamente acquistata direttamente dai produttori (Filiera Corta). Origine e reperibilità degli stessi sono consultabili nella “Lista Fornitori” presente in Trattoria. Nella nostra Cucina non facciamo utilizzo di nessun tipo di preparati od insaporitori così come non utilizziamo prodotti Surgelati o fuori stagione. Mai. Nella Preparazione nella Cottura e nei Condimenti utilizziamo esclusivamente Olio Extra Vergine di Oliva di qualità…” e di cui, assaggiando i piatti, avrete la certezza.

Piccola trattoria Guastini
Via Lauretana Nord, 20
53045 – Valiano di Montepulciano (SI)
Telefono +39 0578 724006
http://www.piccolatrattoriaguastini.it/

[us_separator size=”small”][us_gmaps marker_address=”Via Lauretana Nord, 20 53045 – Valiano di Montepulciano (SI)” marker_text=”JTNDaDYlM0VQaWNjb2xhJTIwdHJhdHRvcmlhJTIwR3Vhc3RpbmklM0MlMkZoNiUzRSUzQ3AlM0VWaWElMjBMYXVyZXRhbmElMjBOb3JkJTJDJTIwMjAlMjA1MzA0NSUyMC0lMjBWYWxpYW5vJTIwZGklMjBNb250ZXB1bGNpYW5vJTIwJTI4U0klMjklM0MlMkZwJTNF” show_infowindow=”1″ type=”hybrid” height=”500″ zoom=”14″ markers=”%5B%7B%7D%5D”]
Tag:, , , , , , ,