Giorno: 22 Giugno 2013

Tortellini fritti

Una cosa che mi mette sempre in difficoltà è cosa offrire agli ospiti assieme all’aperitivo prima di mangiare. Vanno bene i soliti pezzetti di formaggio, va bene le noccioline o le patatine. Ma per cambiare? Per non dare sempre le solite cose?

Venerdì scorso son tornato tardi dal lavoro, poca fame e nel frigo della macedonia e dei tortellini conditi con un poco di olio avanzati a mia moglie e mio figlio.

Mi sono gettato di corsa sulla Macedonia e i tortellini sono rimasti li pronti per il giorno dopo. Mia moglie mi ricorda che il sabato sarebbero venuti a pranzo degli amici. “Qualcosa faremo” dico io.

Tortellini fritti

Ottimi con le bollicine. Ma cosa non sta bene con le bollicine?

  • 6 o 7 tortellini a persona
  • olio di oliva
  • olio per friggere

Lessare in abbondante acqua salata i tortellini lasciandoli ben al dente, scolarli bene e condirli con un filo di olio per farli ungere tutti. Mangiate subito quelli rotti e cercate di mettere quelli sani separati su un unico strato. Se si toccano tra loro si appiccicano.

Una placchetta da forno leggermente unta va più che bene.

Lasciateli intiepidire e copriteli con la pellicola. Metteteli in frigo.

Tutto questo avviene il giorno prima.

Poco prima che gli ospiti arrivino anzi quando gli ospiti sono già arrivati accendete la cappa aspirante alla potenza massima e mettete a scaldare l’olio.

Friggete i tortellini freddi di frigo e appena diventano leggermente dorati fateli asciugare sulla carta assorbente.

Sono ottimi sia con il sale che con la salsa agrodolce in stile cinese e, come in foto, con salsa barbecue o salsa piccante. Meglio con la birra che col vino.

Tag:, , ,