Tag: microonde

Ho cotto le castagne nel microonde

Forse non lo dovrei dire che un po’ me ne vergogno ma ho molti pregiudizi sul microonde.

Poi lo tengo in casa e lo uso con regolarità per fare molte cose, forse molte è un’esagerazione ma alcune si. Alcune in maniera ricorrente e altre in maniera più saltuaria.

L’altra sera non avevo voglia di aspettare che le castagne si lessassero e ho provato a cuocerle nel microonde così come avevo letto online e devo dire che l’esperimento è riuscito. Il risultato è stato pessimo però erano cotte e si sbucciavano facilmente.

Lo rifarò? Certamente quando avrò bisogno di castagne da usare come ripieno per qualcosa, certamente non lo rifarò per mangiarle così in velocità.

Castagne nel microonde

È facilissimo.

Si castrano le castagne come si fa quando si cuociono al forno e si lavano con acqua lasciandole in immersione per 3/5 minuti.

A quel punto si scolano e si mettono ancora umide in un piatto e poi in microonde a circa 800 W per cinque minuti.

Passato il tempo dovrebbero essere cotte. Mettetele assieme al contenitore in una busta per il pane e lasciatele li chiuse per un paio di minuti o tre.

Poi pelatele, se non venissero bene cuocetele qualche altro minuto.

Vanno bene per i ripieni o per aggiungere ai contorni nei mesi freddi.

Non mangiatele così che sanno di poco.

Tag:, , ,

Uova con la ‘nduja e provola (cotte al microonde)

Dal giro dei calabresi non si esce. Ci sono alti e bassi, bisogno e astinenza che ciclicamente tornano ma i calabresi ti restano sempre attaccati, sanno dove abiti e ti trovano di notte quando vai ad aprire il frigo.

Sono professionisti, piccanti e profumati. Anzi quando sono buoni sono più profumati che piccanti e, pensate, sono piccantissimi.

Ho ripreso i contatti con il mio fornitore e mi ha procurato una nuova ‘nduja. Non ci sono molte ricette con il piccante salume in questo blog; il bambino prima l’avrebbe voluta e poi sarebbero stati problemi, la consumavo clandestinamente di notte su fette di pane oppure nelle rare sere in cui mio figlio mangiava dai nonni. Ma sempre sopra fette di pane tostato. Adesso ha deciso che il piccante non gli piace più.

Uova con la 'nduja e provola (cotte al microonde)

Un piatto per stomachi forti dove viene estratto, ed in foto si vede, tutto l’olio che vi brucerà nell’intestino e vi darà il capogiro. Il tutto cotto velocemente nel microonde.

Per ciascun commensale:

  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di ‘nduja
  • 2 cucchiai di provola dolce tritata finemente
  • sale
  • olio

Nella ciotolina leggermente unta che metterete nel forno creare una base con l’insaccato.

Sopra mettere il formaggio ed infine le due uova.

Mettere nel microonde e cuocere a 650 watt per 1 minuto facendo in modo di far girare il vassoio in tutti e due i sensi. Nel mio basta aprire lo sportello e farlo ripartire.

Salare e servire con del pane.

Io ho girato tutto con un cucchiaino in modo da avere un composto grossolano.

Tag:, , , , ,

Mug Cake al cioccolato

Lo devo dire, io non lo volevo fare ma mia moglie ha insistito molto dopo che un’amica le ha suggerito questa ricetta.

“Dai che è veloce e adatta alla colazione” e poi “Così il bambino si diverte a darci una mano”; l’abbiamo provata di domenica mattina ed era come avevamo detto. Ci sono voluti pochi minuti per preparare il tutto e il bimbo si è divertito da morire.

Effettivamente è adattissima per le colazioni ma non la offrirei assolutamente in un’altra occasione. Troppo pesante e, come ho già detto più volte, non amo i dolci a base di cioccolato. La prossima volta proveremo con la frutta.

Effettivamente è molto americana (o quello che è il mio immaginario) dove gli impastoni si trasformano in qualcosa di commestibile. Mentre la preparavo mi venivano in mente le immagini del Mars pastellato e fritto.

Effettivamente offre un punto di vista nuovo sul microonde che perde la sua valenza di scaldavivande per riscoprirsi luogo di reali cotture. O qualcosa di simile.

E, ultimo effettivamente, è un bel gioco per il bambino che impasta e rigira e vede nascere la sua colazione.

Al momento del servizio era molto più gonfia di come la vedete in foto, tra una cosa e l’altra è trascorso un poco di tempo e ha perso un poco del suo volume.

Mug Cake al cioccolato

Per 2 o 3 tazze (Mug le tazze americane che si vedono nei film):

  • 80 gr di farina
  • 80 gr di zucchero
  • 4 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 8 cucchiai di latte
  • 8 cucchiai di olio di semi
  • 100 grammi di cioccolato amaro e al latte nelle proporzioni che volete tritato al coltello
  • 2 uova
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere

Mettete tutto in un contenitore adatto e sbattete con vigore con le fruste fino a quando non avrete un composto ben liscio. Per ultimo aggiungete il cioccolato.

Versare nelle tazze fino a riempirne due terzi ed infornate per 3 minuti a 600W.

Ad un certo momento vedrete il composto che inizia a gonfiarsi come un soufflé e che si formeranno delle bollicine sulla superficie.

Da mangiarsi al cucchiaio.

Voglio provare separando i tuorli dalle chiare e montare queste a neve per vedere cosa succede. Vi farò sapere.

Tag:, , , , , ,