Tag: cucinare

Frittelle di baccalà

Venite a mangiare da noi ci dice mia suocera ma noi abbiamo un bel pezzo di baccalà in frigo. Bello nel senso che è grande ma è la parte bassa.

Piuttosto che buttarlo prepariamo noi il pranzo? Mia suocera non mangia pesce (ne coniglio, anatra, interiora, carne al sangue) ma mi dice che se preparo io è disposta ad assaggiare. Per se preparerà una fettina in padella.

Allora con mia moglie prepariamo sugo di baccalà e polpette e mentre il primo lo terminiamo di preparare a casa le seconde le assembliamo in loco con le nipoti e i figli ad aiutare.

Decidiamo di non seguire la stessa, identica, ricetta di qualche anno fa ma di provare a non impanare e farle come delle frittelle e non come delle polpette. Nel nostro immaginario la frittella non è impanata mentre le polpette si (lo sappiamo che non è vero però come distinzione mi pare soddisfacente)

Frittelle di baccalà

  • 400 grammi di baccalà già bagnato
  • 400 grammi di patate a pasta bianca lessate
  • prezzemolo
  • 1 uovo
  • aglio
  • sale e pepe
  • farina 00

Sbollentare il baccalà in acqua bollente e toglierlo appena inizia a sfaldarsi. Raffreddarlo bene e tritarlo grossolanamente ma in pezzi piccoli.

Lessare le patate con la buccia fin quando non si bucano facilmente. Lasciarle intiepidire.

Sbucciarle e schiacciarle bene con una forchetta aggiungendo un cucchiaio di prezzemolo tritato e mezzo spicchio d’aglio grattugiato.

Regolare di sale e pepe e aggiungere la chiara dell’uovo leggermente sbattuta.

Formare delle piccole frittelle grandi come una noce e infarinarle.

Friggerle in olio bollente.

Tag:, , , ,

Crapotes o biscotti di pastasfoglia caramellati

Non li avete mai assaggiati? Mai? Sciagurati. Fino a due giorni fa nemmeno io e nemmeno ne conoscevo l’esistenza poi, per motivi di lavoro, in una libreria con tutto a dieci euro ho trovato questo libro fantastico sul caramello che presto recensirò… nel prossimo post.

A voi piace il caramello? A me da morire ma sono praticamente l’unico in casa che lo adora in maniera così viscerale. Quello salato di più… amo il caramello da morire in una proporzione inversa rispetto allo zucchero che non odio ma che non muove le mie simpatie. Mi piacciono gli zuccheri ricchi di melassa umidi e profumati ma devo essere onesto tendo ad evitarli. Non come un amico, marito di una collega universitaria di mia moglie, che potrebbe farsi le flebo, che maledice i produttori di pandoro che mettono così poco zucchero a velo nelle confezioni. Lui aggiunge il miele e lo sciroppo d’acero e si fionda negli Starbucks per farsi dei bicchieri di marmellata di caffè che beve con avidità.

C’è da aggiungere che questi biscotti son fatti di pasta sfoglia confezionata e che generalmente la rifuggo come rifuggo le persone appiccicose, i violenti e quelli troppo sicuri di sé.

Comunque da quel capolavoro in carta decido di produrre come prima cosa, altro farò più avanti, questi biscottini ideali per le creme, da mettere accanto alle lingue di gatto.

Crapotes, Biscottini caramellati

  • 1 confezione di pasta sfoglia
  • zucchero bianco

Aprite la pasta sfoglia e cospargetela uniformemente di zucchero in tutti e due i lati. Io la appoggio in una teglia che mi entri in frigo.

Quando sarà ben ricoperta (ma non esagerate) la taglio a losanghe grandi 2 o 3 centimetri per 10 o 12 e metto in frigo per un’ora a fermarsi bene.

Trasferisco le losanghe su un’altra teglia ricoperta di carta da forno dove possono stare a circa mezzo centimetro di distanza una dall’altra.

Copro con altra carta da forno e metto sopra una teglia in modo che schiacci la pasta sfoglia e impedisca alle crapotes di crescere.

Inforno a 180 gradi così e lascio cuocere per circa 18 o 20 minuti poi tolgo dal forno e scopro togliendo anche la carta e lascio raffreddare.

Se vi piacciono più scuri rimetteteli in forno per cinque minuti ma con molta prudenza che a bruciare tutto è un attimo. Giuro.

PS. Se non coprite con la teglia in modo da schiacciarli ma li coprite con la negli rigirata in modo da proteggerli avrete i millefoglie.

Tag:, , , , , , ,