Tag: Tortelli di patate

Trattoria Nonna Caterina (Lonnano, AR)

provato a pranzo a Gennaio 2017

Per arrivare da Nonna Caterina non è semplice, anzi è semplice ma abbastanza fuori mano. Però ogni chilometro fatto, ogni centesimo di benzina speso vale la pena.

La trattoria esiste da almeno quattro generazioni da quando gli abitanti della zona dicevano “Si va da Caterina” per poi passare a “Si va da Paola” fino ad adesso che è ritornato il nome della vecchia cuoca e proprietaria sotto la gestione del figlio di Paola e della nuora.

La ricetta è la stessa di sempre ma il locale è diventato più elegante e moderno rimanendo una trattoria e mantenendo quel tocco che ogni locale della tradizione deve avere.

Quando era bottega si chiamava locanda delle tre F (Freddo, Fumo e Fame) perché Lonnano è un villaggio nella strada che va da Pratovecchio e, passando per il Parco Nazionale delle foreste Casentinesi, porta all’Eremo di Camaldoli. Era la bottega e l’appalto, il circolo dove ci si trovava finito di lavorare.

La prima volta che sono stato è quindici anni or sono quando voci percepite sul luogo di lavoro di mia moglie ci diressero da Paola. Non c’era il parquet e diversi erano i tavoli e le apparecchiature. Medesimi i ravioli e i tortelli di patate. Inesistente allora la carta dei vini piccola ma bella quella attuale con la Civettaja (prodotto poco lontano) come punta di diamante (ma a Pratovecchio è nato Berti: tenete d’occhio il suo Barolo).

Ps. La bottiglia di Roederer nelle foto l’abbiamo portata noi per festeggiare l’anno nuovo.

Tortelli di patate (altro…)

Tag:, , , ,

Tortelli di patate

“A casa mia i tortelli di patate si fanno così” ha iniziato la madre di questo mio amico e ha cominciato a spiegare. Non un grammo, niente tazze, nessuna unità di misura nella sua storia.

Le chiedo: “Le dosi?” e lei mi guarda come se fossi un alieno. “Vai a occhio”.

Era da almeno due anni che le chiedevo di darmi la ricetta e tutte le volte che ci eravamo incontrati, poche a dire il vero, per un motivo o un altro non era stato possibile.

Sono così entrato in possesso di questo capolavoro che non so se è tradizionale, che è ricco per essere una ricetta povera e non ha nulla a che vedere con quelli che si possono mangiare da Paolo Teverini, semmai con il ripieno di quelli alla lastra.

Mia moglie qualche giorno fa si è presentata con uno stampo per ravioli. Ho quasi deciso di lasciarla però non potevo non provarlo. Vengono tutti uguali ma è veloce.

Tortelli di patate (altro…)

Tag:, , ,