Frittata di patate e cipolle

Piatti estivi o piatti invernali? Nella mia testa alcuni sono legati esclusivamente al periodo freddo dell’anno e altri a quello caldo.

“Interessante ed originale, vada avanti vada che c’interessa…” direte voi “Acume e fluidità dell’argomentare, ma non s’interrompa…” diranno altri e io mi gongolerò di questo mia larga capacità affabulatoria.

Non volevo dire questo, intendevo che un piatto come questo me lo mangerei ogni giorno freddo dell’anno e farlo con il caldo mi ha fatto fatica. L’esito è stato un piatto da rifare ogni giorno anche nei mesi più torridi.

Perché è goloso e perché basta fare una dose più grande per farlo avanzare e metterlo dentro ad un panino, il giorno dopo, con una foglia d’insalata e un velo di maionese. Oppure da finire la notte quando l’afa non fa dormire. In linea di principio se lo fate in inverno mangiatelo pochi secondi dopo averlo tolto dalla padella e nei mesi caldi aspettate che sia tiepido.

Frittata di patate e cipolle

  • 5 uova
  • 3 patate bianche medie
  • 1 cipolla ramata media
  • 100 grammi di pancetta salata
  • sale
  • pepe

Pelare le patate e tagliarle a dadini di mezzo centimetro o poco più.

Metterle a bollire in abbondante acqua salata girandole delicatamente di quando in quando.

Tritare la cipolla e metterla in padella (quella in cui cuocerete la frittata) assieme alla pancetta tagliata finemente. Fuoco medio alto a far ammorbidire e sciogliere i grassi.

Quando le patate saranno cotte ma ancora sode scolatele e mettetele assieme al trito nella padella saltandole sempre a fuoco medio alto.

Aggiungere le uova sbattute e salate profumate con il pepe e quando cominciano a rapprendere spezzate il tutto con delicatezza e fate rapprendere ancora.

Quando sarà cotta da una parte giratela e fate sigillare.

ps. Contiene patate, cipolla e uova e non l’ho chiamato “alla spagnola”. Pregiudizio vai via.

, , , , ,
Articolo precedente
Mezze maniche broccoli, bottarga e briciole
Articolo successivo
Risotto con la peperonata

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu