Petto di pollo al prosciutto

Che si fa per cena? È una domanda che vicendevolmente con mia moglie ci facciamo spesso.

Uno degli ingredienti privilegiati è il petto di pollo che è economico e versatile e si adatta ad abbinarsi a quegli avanzi che restano nel frigo: verdure, salumi, legumi e tutto il resto.

Se nel fondo del vostro frigorifero scorgete un cartoccio di prosciutto che avevate dimenticato e le fette si sono indurite e hanno iniziato a tirare fuori il sale quindi diventano inservibili per una merenda questo potrebbe essere un ottimo modo per liberarvene senza sensi di colpa per lo spreco di cibo e di soldi.

Dopo la prima volta che li abbiamo fatti e con l’approvazione del nostro critico gastronomico di casa sono diventati, assieme a tutti i cibi a forma di bastoncino, un piatto che facciamo abbastanza spesso e con una discreta quantità di varianti.

Petto di pollo al prosciutto

  • mezzo petto di pollo
  • fette di prosciutto
  • limone (succo e buccia grattugiata)
  • sale e pepe

Tagliare il petto di pollo a strisce di circa un centimetro e mezzo di lato e lunghe come l’intero petto.

Metterle a marinare per una mezz’ora nel succo di limone nel quale avrete sciolto poco sale e messo una presa di pepe.

Passato questo tempo asciugatele e avvolgetele nelle fette di prosciutto.

Metterle in forno alla massima potenza sopra una placca ricoperta di carta da formo fin quando il prosciutto non sarà croccante.

Insalata verde ad accompagnare.

, , ,
Articolo precedente
Maionese al prosciutto
Articolo successivo
Pasta con l’acciugata

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu