Scones salati (al gorgonzola e erba cipollina)

Piccoli panini friabili che si dividono in due senza l’uso del coltello. Ne avevo necessità per poter offrire qualcosa assieme all’aperitivo agli ospiti.

Quando ero giovane, non che adesso sia vecchio ma allora ero davvero un fiore, organizzammo un ultimo dell’anno assieme ad amici in uno sperduto casolare preso in affitto da non ricordo chi e uno di loro portò quei piccoli panini farciti con poco formaggio morbido e prosciutto.

Conoscendomi, già allora ero affamato di cibo e di ricette, senza che gli chiedessi nulla mi allungò un foglietto sul quale aveva già segnato la ricetta. Ancora adesso quel foglietto è dentro al mio quaderno.

Scones salati al gorgonzola e erba cipollina

Per farne un quarantina:

  • 250 grammi di farina 00 (più quella che vi servirà per la lavorazione)
  • 110 grammi di burro
  • 100 grammi di gorgonzola di quello duro e piccante, non quello cremoso e dolce (o un formaggio simile tipo il francese Roquefort o l’inglese Stilton)
  • 2 o 3 cucchiai di erba cipollina fresca tagliata finemente (o prezzemolo o fate voi)
  • 185 millilitri di latte intero
  • lievito chimico per salati (non vanigliato) secondo dose. Generalmente le bustine sono per mezzo chilo di farina quindi ve ne servirà mezza bustina
  • sale

Dentro ad una ciotola setacciate la farina con il lievito e aggiungete un pizzico di sale. Non esagerate che poi ci sarà il formaggio molto saporito.

Però un bel pizzico mettetelo.

Aggiungete il burro ed il formaggio sbriciolato e lavorate con la punta delle dita fin quando tutti gli elementi saranno amalgamati in grosse briciole.

Aggiungete anche il latte e l’erba cipollina e lavorate con una forchetta.

Aiutandovi con altra farina (se ve ne sarà bisogno) dovrete raggiungere una consistenza morbida e allo stesso tempo non appiccicosa.

Quando avrete ottenuto una bella palla stendetelo come un rettangolo e ripiegate i lati corti verso il centro in modo da avere due strati. Ripiegate a metà sempre per i lati corti e avrete ora quattro strati.

Stendete la pasta di nuovo dello spessore di 1 centimetro circa poi con l’aiuto di un coppapasta tagliate dei dischetti di circa tre centimetri.

Lavorate ancora la pasta avanzata e continuate a tagliare fin quando potete.

Disponeteli giustamente distanziati su una placca coperta di carta da forno.

Metteteli in forno a 220° per una decina di minuti o almeno fin quando non avranno un bel colore. Occhio però a non farli asciugare troppo.

, , , ,
Articolo precedente
Polvere di cipolle
Articolo successivo
Pollo ai peperoni (La ricetta dei Cantarelli)

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu