Polpo alla paprika

Ho questo ricordo: mio padre che insiste perché io assaggi un piatto contenente della paprika. Io che dico no e lui che insiste e riesce a rompere la barriera della mia religione infantile che mi vieta di assaggiare tutto quanto è nuovo e non assomiglia ai pochi piatti che mi piacciono.

Poi quel sapore sgradevole come scusa per un bicchiere di non so quale bibita gassata. E quest’idea della paprika come di un qualcosa che a me poi alla fine non piace mi è sempre rimasto. Anche ora non sono proprio convinto che mi dia soddisfazione però la mangio ed in qualche piatto anche con gusto.

Uno di questi lo descrivo qui sotto ed è un tentativo sbadato di fare qualcosa che assomigliasse al Polpo alla gallega.

Polpo alla paprika

Per 3 persone:

  • 1 polpo già lessato
  • un bicchiere della sua acqua di cottura
  • 5 cucchiai di olio
  • 2 spicchi di aglio
  • 1,5 cucchiai di paprika dolce
  • 0,5 cucchiai di paprika forte
  • 15 pomodorini
  • sale
  • pepe

Tritare finemente l’aglio e metterlo a scaldare in una padella comoda.

Tagliare il polpo a pezzetti non troppo grandi e aggiungerli in padella, fuoco medio, fatelo andare qualche minuto. Si deve insaporire.

Aggiungete la paprika forte e fate cuocere leggermente rimestando. Se si secca troppo aggiungete un po’ di acqua.

Aggiungete anche i pomodorini e saltate a fuoco vivace qualche decina di secondi.

Aggiungete l’altra paprika e ancora un minuto di cottura a fuoco vivace.

Regolate di sale e pepe e se come me volete un poco di sugo per fare scarpetta aggiungete altra, poca, acqua poco prima di spegnere.

, , ,
Articolo precedente
Scorza di limone candita
Articolo successivo
Gamberi al curry (o Curry di gamberi)

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu