Petto di pollo all’arancia

Ogni tanto faccio il petto di pollo, non s’era capito? Mia moglie lo ha notato benissimo e ha dimostrato ripetutamente di essersi anche rotta le scatole.

Ho provato a inserire una variante, non l’esaltazione del pollo (“esaltazione” che parolona) ma il suo utilizzo come accompagnamento a sapori ben più forti, quasi coprenti. Ma anche questo è una questione di dosi dei condimenti.

Insomma ho provato a fare una di quelle salse di gioventù scopiazzando, a memoria, e la cosa è andata bene. Quindi ve la ripropongo. Quasi dimenticavo: anche il bambino ne ha mangiato in quantità.

Petto di pollo all'arancia

Per due persone più il quasi uomo:

  • 600 grammi di petto di pollo (se sono cosce disossate e spellate è meglio)
  • 1 grossa cipolla rossa
  • farina
  • 1 bicchierino da caffè di Grand Marnier
  • succo e buccia grattugiata di 1 arancia
  • 1 cucchiaino raso di curry
  • 1 o 2 spicchi d’aglio
  • 4 foglie di salvia
  • 1 cucchiaio raso di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 4 o 5 cucchiai di marsala secco
  • i semini che si trovano dentro ad una bacca di cardamomo
  • olio di oliva
  • sale e pepe

Pulire il petto e tagliarlo in listarelle alte un centimetro, larghe un paio e lunghe tre.

Tagliare finemente la cipolla e farla rosolare con 2 cucchiai o 3 di olio di oliva.

Infarinare leggermente il pollo e metterlo assieme alla cipolla. Farlo rosolare a fuoco alto.

Sfumare con il Grand Marnier e mentre l’alcol evapora frullare tutti gli altri ingredienti tranne sale e pepe in modo da avere un composto omogeneo e liscio.

Aggiungere al pollo e sempre a fuoco alto far caramellare in modo che addensi e veli completamente i pezzetti.

La scorza grattugiata aggiungetela poco prima di spegnere il fuoco così come regolerete sale e pepe.

Nella foto paiono lessi. Penso che l’acidità di arancia e aceto l’abbiano smacchiato. Ma magari è una cavolata.

, , , ,
Articolo precedente
Frittelle di riso, mele e mandorle
Articolo successivo
Il dilemma dell’onnivoro

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu