Checiap non Ketchup

Le prime volte che assaggiavo il ketchup lo trovavo ripugnante.

Ma un poco alla Alberto Sordi dovevo mangiarlo perché gli amici lo mangiavano e tutte quelle menate che colpiscono alcuni adolescenti.

Poi ha cominciato a piacermi, forse per l’abitudine fatta in ristrettezze nel periodo post liceo, quando ricopriva un ruolo primario nella catena alimentare dei viaggiatori con lo zaino. Ma ancora oggi mi è abbastanza inviso, non è schietto.

In casa c’è raramente, un giorno mio figlio lo scoprirà e lo vorrà mettere su tutto. Dico così per scongiurarne almeno mentalmente la possibilità come fanno i superstiziosi.

Checiap non Ketchup

Ho voluto improvvisarlo ed è venuta questa salsa molto buona con gli hamburger… nulla di simile con l’idea di partenza. Forse è più una salsa barbecue ma essendo partito con l’idea di fare ketchup senza consultare ricette in rete…

  • 3 cipolle rosse medie
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 rametto di timo
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaino di zucchero (meglio mascobado)
  • olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • sale, meglio se affumicato
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • acqua

Tagliare sottilmente le cipolle e metterle in un pentolino coperta assieme al cucchiaio di olio, al timo e ad un bicchiere d’acqua.

A fuoco moderatissimo far appassire le cipolle quindi aggiungere il pomodoro e, ancora coperto, far restringere. Quindi il curry e portare avanti per altri 4 o 5 minuti.

Scoprire e alzare il fuoco, aggiungere lo zucchero facendo caramellare leggermente.

Mettere tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione ed aggiungere gli altri ingredienti.

Frullate benissimo utilizzando l’olio per regolare la densità e gli altri, soprattutto aceto e miele, per il sapore. Fare attenzione al sale che deve esserci, per dare spinta, ma non uccidere. Come ho detto sopra: se è sale affumicato meglio.

, , , ,
Articolo precedente
Chi viene a cena?
Articolo successivo
Maionese di patate

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu